Realizzare la massima protezione contro il taglio

Paul Tierney, Direttore Marketing Ansell, ci spiega come scegliere i giusti guanti

Anno dopo anno, gli infortuni alla mano sono tra le cause principali delle visite al pronto soccorso e della perdita di giorni di lavoro. Le due forme più comuni di infortunio alla mano sono i tagli e le lacerazioni: ciò rende, oggi, la protezione contro il taglio una tematica importante nella gestione della sicurezza.

Gloves in action

Ogni posto di lavoro presenta un insieme unico di pericoli e ambienti; pertanto, può essere difficile determinare la scelta più appropriata per ogni lavoratore. Abbiamo incontrato Paul Tierney, Direttore Marketing Ansell nel settore della protezione contro il taglio, per discutere delle difficoltà nello scegliere il guanto giusto, che permetta di svolgere il lavoro correttamente.

D1: Cosa comporta proteggere i lavoratori dagli infortuni da taglio?

I guanti protettivi, soprattutto quelli progettati per resistere ai tagli, rappresentano un approccio comune. In qualità di progettisti e fabbricanti di guanti resistenti al taglio, consideriamo elementi come i filati con maggiore resistenza al taglio, la resistenza allo strappo dei tessuti a maglia e la resistenza all'abrasione. Consideriamo anche altre proprietà, come presa e destrezza; aspetti importanti nella protezione contro il taglio.

A parte i guanti, la protezione contro il taglio comprende anche altri fattori non legati agli indumenti protettivi, come la sicurezza dei macchinari, la configurazione del posto di lavoro, le condizioni di lavoro e la formazione del lavoratore. I guanti, così importanti per noi, sono spesso considerati l'ultima linea di difesa. Come prima cosa, i responsabili della sicurezza devono fare tutto il possibile per far sì che le mani del lavoratore non siano a rischio.

D2: Cosa occorre considerare nel selezionare il livello di protezione richiesto? Non si tratta semplicemente di scegliere il massimo livello di protezione disponibile?

Non basta occuparsi di un sintomo. Prendendo come esempio un infortunio da taglio, non basta semplicemente aumentare il livello di resistenza al taglio del guanto. Occorre individuare la causa all'origine dell'infortunio.

...non basta semplicemente aumentare il livello di resistenza al taglio del guanto...

L'infortunio da taglio è riconducibile a un oggetto tagliente, a una mancanza di presa, a una vestibilità scorretta o all'affaticamento del lavoratore? Ci sono molti altri elementi che possono aver causato il taglio. È importante valutare in modo approfondito i rischi e scegliere il giusto guanto. Gli incidenti si verificano spesso a causa di una selezione sbagliata o della mancata comprensione delle esigenze dell'utilizzatore.

D3: Nel 2016 c'è stato un importante aggiornamento della norma di sicurezza EN 388. Potrebbe spiegare cosa c'è di nuovo e cosa significa per chi sceglie i guanti protettivi?

Le tecnologie si sono evolute dalla prima norma del 1994 e da quella successiva del 2003. I nuovi filati tecnici (fibra di vetro, acciaio inossidabile, ecc.) hanno reso incoerente e inaffidabile il metodo standard di prova, mostrando un'elevata variabilità fra laboratori e persino all'interno dello stesso laboratorio. Si rendevano quindi urgenti nuovi metodi di prova.

Nella prova di resistenza all'abrasione, la carta abrasiva utilizzata nella vecchia norma è stata eliminata, con conseguente utilizzo di molte carte abrasive diverse, con risultati diversi e incoerenti. Nell'ultima revisione della norma, è stata definita una nuova carta abrasiva, permettendo ai laboratori di eseguire prove affidabili e coerenti.

Ultimamente si sta affermando la tendenza di guanti prodotti con imbottiture contro gli impatti come caratteristica protettiva. Non essendoci modo di testare coerentemente l'efficacia di queste imbottiture protettive, i fabbricanti di guanti hanno cominciato a riportare indicazioni sul prodotto senza alcuna prova verificabile. Per garantire una maggiore chiarezza in materia è stato sviluppato un test di protezione contro gli impatti. Il guanto dovrà così essere sottoposto a questo test, superato/fallito, prima che il fabbricante possa riportare indicazioni al riguardo.

Infine, e forse con effetti più importanti per il settore, è stato introdotto un nuovo test di taglio EN ISO. Il test è specificamente mirato per i materiali resistenti al taglio che evidenziano un effetto di riduzione dell'affilatura sulle lame usate nel coup test. I fabbricanti di guanti dispongono, ora, di due test di resistenza al taglio. I responsabili della sicurezza devono capire come funzionano questi test e cosa significano per le persone che indossano i guanti.

D4:Si dice talvolta che la pelle animale sia il miglior materiale per la protezione del corpo. In base alla Sua esperienza quali sono, oggi, i materiali che soddisfano le sfide più complesse di resistenza al taglio?

leather glove

La pelle animale è lungi dall'essere ideale come materiale resistente al taglio.

La pelle animale è lungi dall'essere ideale come materiale resistente al taglio. Essendo un prodotto naturale, esistono irregolarità nel materiale. Per i fabbricanti, è una sfida riuscire a usare in modo affidabile la pelle animale nella protezione contro il taglio. Alla fine la pelle animale è pur sempre pelle: e proteggere la pelle umana con prodotti in pelle animale non sembra avere più alcuna logica.

Oggi ci sono molti filati che possono offrire elevati livelli di protezione. Alcuni dei più efficaci sono misti o filati tecnici. Per esempio, i paraaramidici sono 5 volte più resistenti dell'acciaio; il polietilene ad alte prestazioni è 3 volte più resistente dei paraaramidici. È anche molto confortevole e offre notevole destrezza. Siamo molto più in grado di progettare, testare e fabbricare guanti usando questi filati e offrire elevati livelli di protezione contro il taglio che restano affidabili nel tempo.

D5: Cos'altro è importante nel valutare la protezione contro il taglio e nel selezionare i guanti?

La presa. L'importanza è evidente nel considerare che gli oggetti dai bordi taglienti sono molto più pericolosi se in movimento. Una presa sicura, combinata con un appropriato livello di resistenza al taglio, può ridurre notevolmente il rischio di infortunio. Impedire la perdita di presa sugli oggetti e ridurre la relativa forza necessaria permettono all'utilizzatore di avere un maggior controllo.

D6: Spesso i lavoratori dicono di preferire guanti che offrono protezione, destrezza e comfort. Questi prodotti esistono o i guanti sono progettati solo con uno o due di questi elementi?

In passato era difficile – spesso si doveva sacrificare la destrezza per avere la massima protezione. Tuttavia con i filati avanzati moderni e i nuovi modi per testare le prestazioni di sicurezza siamo in grado di avvicinarci maggiormente al nostro obiettivo di progettare guanti apprezzati dai lavoratori.

I prodotti HyFlex® con INTERCEPT™ Technology rappresentano un buon esempio. INTERCEPT™ combina fibre tecniche, sintetiche e naturali per realizzare livelli più elevati di resistenza al taglio. Le fibre sono un misto di filati tecnici, come quelli paraaramidici e il polietilene ad alte prestazioni. Quando questi filati vengono combinati con filati confortevoli come la lycra e il cotone, è possibile realizzare grandi prodotti.

D7: In che modo funziona, esattamente, la piattaforma INTERCEPT Technology? Quali sono i suoi vantaggi chiave per le aziende, i responsabili della sicurezza e, infine, per la sicurezza dei lavoratori?

A: INTERCEPT™ Technology scaturisce dalle richieste del settore industriale globale di avere soluzioni più complete di protezione contro il taglio, soprattutto per applicazioni comuni per le quali sono noti i rischi di taglio. Sfruttando la profonda conoscenza di questi settori, Ansell si è assicurata un controllo totale nel realizzare questa linea di prodotti: dalla fornitura delle materie prime ai modelli di costruzione a maglia, fino al rivestimento dei guanti nei nostri impianti di produzione.

Un processo che ci ha permesso di realizzare prestazioni di qualità contro il taglio; un vantaggio di INTERCEPT™ Technology. Ciò garantisce serenità ai responsabili della sicurezza, sapendo che i loro lavoratori sono protetti in modo affidabile.

D8: La presa flessibile è uno dei vantaggi chiave dell'ultima HyFlex® Series. Può spiegare per quali altri motivi i lavoratori dovrebbero scegliere questi guanti?

A: La nostra ultima serie HyFlex® affronta molti degli aspetti discussi. I prodotti della linea presentano un rinforzo all'attaccatura del pollice per durata extra e comfort per utilizzi prolungati, sono oleorepellenti e anche fra i più leggeri guanti resistenti al taglio.

D9: Desidera aggiungere qualcosa?

A:I prodotti che forniscono "resistenza al taglio" e "protezione contro il taglio" non prevengono né eliminano completamente i rischi di taglio o di perforazione, e non sono destinati o testati per fornire protezione contro lame a motore, dentate o contro altre attrezzature taglienti o rotanti. Gli utenti sono invitati a usare sempre la massima cura e cautela nel manipolare materiali taglienti.

Un sincero ringraziamento a Paul per averci dedicato parte del suo tempo prezioso!